Anna, Laura e... Davide


Quando nella vita ci troviamo da soli a riflettere ci sono sensazioni che a volte non riusciamo a spiegarci.
Il desiderio di non andare via da questo nostro viverci accanto,  di non lasciare che il rimpianto ci costringa alla tristezza è il messaggio che gli amici di Davide hanno celebrato nel memorial “Avrei voluto viverti…” dedicato a Davide Nocella prematuramente scomparso a causa di un tragico destino.
Come il volo di una carezza sul cuore hanno diretto  un concerto di stelle su una melodia  di ricordi. Tra scenari di nuvole sospese nell’aria, di onde sommerse dal mare i suoi amici hanno attraversato momenti noti a molti ma sconosciuti ad altri della sua vita,  era  come se aspettassero senza saperlo che Davide arrivasse da un momento all’altro mentre l’eco dei suoi passi assordava l’anima.
L’entusiasmo di questa moltitudine di  giovani deve contagiarci , come una lezione di vita, in un messaggio d’amore ci comunicano che nulla si muove se prima non cambiamo direzione.
E in questa atmosfera suggestiva nasce un sodalizio tra i genitori  e gli amici  di Davide,  un’unione d’intenti grazie alla quale l’evento realizzato il 15 gennaio scorso al teatro Traiano di Terracina si è concretizzato con una raccolta fondi che ha sfiorato i 1200 euro a favore dell’Associazione ANNALAURA Onlus, un’Associazione di volontariato per il diritto alla vita che opera sul territorio  e da sempre attenta alla tutela della dignità nelle malattie oncologiche.
In qualità di Presidente dell’Associazione e a nome di tutti coloro che operano quotidianamente accanto ai più deboli vorrei porgere un particolare ringraziamento agli organizzatori, e a tutti coloro che hanno aderito alla nobile iniziativa, con l’auspicio che una volta chiuso il sipario, spente le luci, i vostri sogni, e i valori semplici come l’affetto e l’amicizia e la solidarietà siano sempre vostri alleati.

Nessun commento:

Posta un commento